territorio-001

Territorio

L’azienda vitivinicola Podere la Regola, si trova sulla Costa Toscana, territorio vocato alla produzione di grandi cru, nella valle del fiume Cecina, a soli 5 Km dal mare, nel Comune di Riparbella, tra vigneti, olivi e cipressi tanto decantati dal grande poeta Giosuè Carducci, che alla vicina Bolgheri dedicò i suoi versi.

Nella zona dove è stata di recente costruita la nuova cantina, sono stati rinvenuti resti di un antico insediamento Etrusco (VII sec. A.C) e numerose anfore vinarie a testimonianza della vocazione di questo territorio alla coltivazione della vite. Il terreno sciolto e drenante, costituito prevalentemente da sabbie plioceniche ricche di fossili di conchiglie, con una percentuale di argilla, una stratificazione di rocce e minerali ricchi di ferro e un esposizione solare dei filari di vite a sud-sud est, favorisce una maturazione ottimale delle uve, consentendo di ottenere vini fini ma di struttura e notevole persistenza.

La particolare conformazione della zona, attraversata dal fiume Cecina e protetta ai lati da una fascia collinare boschiva con una forte presenza di querce da sughero, crea un microclima temperato, con escursioni termiche notturne tali da ottenere uve di particolare espressione aromatica.”

Natura

L’azienda, al momento, possiede 20 ettari di vigneto, parte in pianura (50 mt s.l.m) e parte in collina (100-200 s.l.m), allevati a cordone speronato, con una densità di viti che va da 4.000 a 7,500 ceppi per ettaro e coltivati interamente con il metodo dell’agricoltura biologica, dopo un rigoroso percorso di conversione.

La raccolta delle uve è manuale, come anche la selezione dei chicchi nella fase che precede la pressatura. La vinificazione si svolge a temperatura controllata con uso di lieviti naturali.
Dalla piccola cantina sotto casa, che si chiamava “cillieri” nacque la prima produzione della cantina “la regola”, in versione “allungata” di vinello genuino e beverino che contava ben 30 damigiane!!

“Alla coltivazione di vitigni autoctoni come il Sangiovese ed il Vermentino, l’azienda ha affiancato quella di vitigni francesi a bacca bianca e rossa tra i quali spicca il Cabernet Franc, che con una piccola percentuale di uve di Merlot e Petit Verdot costituisce l’uvaggio del vino più importante: il Cru La Regola. L’azienda produce anche un passito da uve di Trebbiano, Malvasia e Colombana e uno spumante metodo classico di particolare finezza e persistenza a base di Gros Manseng. Con la nuova cantina ecosostenibile ed alimentata con energia pulita, l’azienda ha inteso trasmettere i valori di un territorio unico, dove la natura, sin dagli etruschi, non ha subito contaminazioni, ed esprime il costante e rispettoso equilibrio tra l’uomo e il suo ambiente.”

stella_fondo_pagina_bicolore
logo_laregola_rosso

“Natura, Territorio, Arte:
da questo nascono le nostre…REGOLE”

territorio-001

Territorio

L’azienda vitivinicola Podere la Regola, si trova sulla Costa Toscana, territorio vocato alla produzione di grandi cru, nella valle del fiume Cecina, a soli 5 Km dal mare, nel Comune di Riparbella, tra vigneti, olivi e cipressi tanto decantati dal grande poeta Giosuè Carducci, che alla vicina Bolgheri dedicò i suoi versi.

Nella zona dove è stata di recente costruita la nuova cantina, sono stati rinvenuti resti di un antico insediamento Etrusco (VII sec. A.C) e numerose anfore vinarie a testimonianza della vocazione di questo territorio alla coltivazione della vite. Il terreno sciolto e drenante, costituito prevalentemente da sabbie plioceniche ricche di fossili di conchiglie, con una percentuale di argilla, una stratificazione di rocce e minerali ricchi di ferro e un esposizione solare dei filari di vite a sud-sud est, favorisce una maturazione ottimale delle uve, consentendo di ottenere vini fini ma di struttura e notevole persistenza.

La particolare conformazione della zona, attraversata dal fiume Cecina e protetta ai lati da una fascia collinare boschiva con una forte presenza di querce da sughero, crea un microclima temperato, con escursioni termiche notturne tali da ottenere uve di particolare espressione aromatica.”

header-vigneti-001

Natura

L’azienda, al momento, possiede 20 ettari di vigneto, parte in pianura (50 mt s.l.m) e parte in collina (100-200 s.l.m), allevati a cordone speronato, con una densità di viti che va da 4.000 a 7,500 ceppi per ettaro e coltivati interamente con il metodo dell’agricoltura biologica, dopo un rigoroso percorso di conversione.

La raccolta delle uve è manuale, come anche la selezione dei chicchi nella fase che precede la pressatura. La vinificazione si svolge a temperatura controllata con uso di lieviti naturali.
Dalla piccola cantina sotto casa, che si chiamava “cillieri” nacque la prima produzione della cantina “la regola”, in versione “allungata” di vinello genuino e beverino che contava ben 30 damigiane!!

“Alla coltivazione di vitigni autoctoni come il Sangiovese ed il Vermentino, l’azienda ha affiancato quella di vitigni francesi a bacca bianca e rossa tra i quali spicca il Cabernet Franc, che con una piccola percentuale di uve di Merlot e Petit Verdot costituisce l’uvaggio del vino più importante: il Cru La Regola. L’azienda produce anche un passito da uve di Trebbiano, Malvasia e Colombana e uno spumante metodo classico di particolare finezza e persistenza a base di Gros Manseng. Con la nuova cantina ecosostenibile ed alimentata con energia pulita, l’azienda ha inteso trasmettere i valori di un territorio unico, dove la natura, sin dagli etruschi, non ha subito contaminazioni, ed esprime il costante e rispettoso equilibrio tra l’uomo e il suo ambiente.”

stella_fondo_pagina_bicolore
logo_laregola_rosso