Uomini

La famiglia Nuti acquistò un piccolo appezzamento di terra agli inizi del 1900, in località “La Regola” nel Comune di Riparbella (toponimo presente nelle carte del catasto di Firenze del 1700), per coltivarvi un po’ di olio e un po’ di vino genuino per consumo familiare.
Dalla piccola cantina sotto casa, che si chiamava “cillieri” nacque la prima produzione della cantina “la regola”, in versione “allungata” di vinello genuino e beverino che contava ben 30 damigiane.

LUCA NUTI

Solo nel 1990, Luca, conseguita la laurea in Agraria, decidendo di trasformare la piccola produzione di vino ad uso familiare in un’azienda vinicola strutturata, iniziò ad impiantare altri vigneti e a commercializzare le prime bottiglie. A lui si deve la cura dei vigneti e il controllo dei processi di filiera per ottenere vini sempre più naturali e riconoscibili di particolare pregio.

team-02
team-01

FLAVIO NUTI

A partire dal 2000 anche Flavio, avvocato, si è affiancato al fratello e segue la parte amministrativa, il marketing e i rapporti commerciali anche con l’estero.

Sua è stata l’idea di concepire la nuova cantina non solo come un ambiente tradizionale per la vinificazione e lavorazione dei vini, secondo la tradizione della zona, ma come un luogo che dia spazio anche all’aspetto creativo dell’uomo non meno importante del vino, ovvero alla cultura di cui l’arte è l’espressione più tangibile attraverso  eventi, mostre, concerti e convegni. Perciò il coinvolgimento dell’artista Stefano Tonelli nel progetto A REGOLA D’ARTE.

stella_fondo_pagina_bicolore
logo_laregola_rosso

“Natura, Territorio, Arte:
da questo nascono le nostre…REGOLE”

La famiglia Nuti acquistò un piccolo appezzamento di terra agli inizi del 1900, in località “La Regola” nel Comune di Riparbella (toponimo presente nelle carte del catasto di Firenze del 1700), per coltivarvi un po’ di olio e un po’ di vino genuino per consumo familiare.
Dalla piccola cantina sotto casa, che si chiamava “cillieri” nacque la prima produzione della cantina “la regola”, in versione “allungata” di vinello genuino e beverino che contava ben 30 damigiane.

team-02

LUCA NUTI

Solo nel 1990, Luca, conseguita la laurea in Agraria, decidendo di trasformare la piccola produzione di vino ad uso familiare in un’azienda vinicola strutturata, iniziò ad impiantare altri vigneti e a commercializzare le prime bottiglie. A lui si deve la cura dei vigneti e il controllo dei processi di filiera per ottenere vini sempre più naturali e riconoscibili di particolare pregio.

team-01

FLAVIO NUTI

A partire dal 2000 anche Flavio, avvocato, si è affiancato al fratello e segue la parte amministrativa, il marketing e i rapporti commerciali anche con l’estero.

Sua è stata l’idea di concepire la nuova cantina non solo come un ambiente tradizionale per la vinificazione e lavorazione dei vini, secondo la tradizione della zona, ma come un luogo che dia spazio anche all’aspetto creativo dell’uomo non meno importante del vino, ovvero alla cultura di cui l’arte è l’espressione più tangibile attraverso  eventi, mostre, concerti e convegni. Perciò il coinvolgimento dell’artista Stefano Tonelli nel progetto A REGOLA D’ARTE.

stella_fondo_pagina_bicolore
logo_laregola_rosso